x

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al corretto funzionamento del sito web. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.

Odiare non è uno sport

Prevenire e contrastare i messaggi d'odio online in ambito sportivo

Odiare non è uno sport è un progetto, finanziato dall'AICS, che propone percorsi educativi per prevenire e contrastare l’hate speech nello sport.

Il progetto è promosso dall’ong CVCS in partenariato con 7 ong italiane con ampia esperienza nell’educazione alla cittadinanza globale ( ADP, CeLIM, CISV, COMI, COPE, LVIA, Progetto Mondo MLAL), la federazione sportiva CSEN, le agenzie formative FormaAzione, SITMilano e SAA-School of management, Informatici senza Frontiere per lo sviluppo delle soluzioni tecnologiche e Tele Radio City per la campagna di comunicazione.

L’hate speech ormai si caratterizza per essere non solo una parte rilevante ma una vera e propria dimensione strutturale delle conversazioni sportive tra utenti online. A questo proposito, abbiamo presentato il barometro dell’odio nello sport, la prima ricerca italiana sull’hate speech online in ambito sportivo a cura del Centro CODER dell’Università di Torino, realizzata analizzando 443.567 conversazioni su Facebook e 16.991 su Twitter delle principali testate giornalistiche sportive italiane.

 

CLICCA QUI PER SCARICARE IL BAROMETRO!

 

SIT COMMUNITY LEADERSHIP: SITMilano

TIPOLOGIA DI PROGETTO: progetto di educazione alla cittadinanza globale

BENEFICIARI PRINCIPALI: Scuole e centri sportivi

AREE: educazione

PAESE: Italia

STATUS: Attivo