x

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al corretto funzionamento del sito web. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.

Andrea - SINA - Uganda

 Ottobre 2019 - Marzo 2020

“Mi trovo oggi, dopo 5 mesi trascorsi nel cuore dell’Africa centro-orientale, a scrivere di  qualcosa che, in primis, mi ha cambiato come persona, oltre che formato dal punto di vista professionale.

In Uganda ho svolto un periodo di stage , come Social Enterprise Consultant grazie al programma SIT Global South, presso SINA - Social Innovation Academy. SINA è un’associazione con base a Mpigi, un villaggio a circa 30 km dalla capitale Kampala, che si occupa di innovazione sociale tramite il sostegno e la formazione di giovani imprenditori, locali o rifugiati provenienti da paesi limitrofi, per supportare e incentivare lo sviluppo di imprese sociali. Lo scopo dell’organizzazione è quello di espandere l’economia locale in modo sostenibile, creando un impatto positivo sulle comunità autoctone e agendo sui problemi reali del paese. Penso che questo sia il vero sviluppo virtuoso da attuare in paesi come l’Uganda: creare un mercato e un'infrastruttura economica partendo dalle competenze delle persone, che saranno in grado di generare opportunità per loro stesse e per gli altri nel futuro.

In particolare, in SINA ho seguito un progetto che si occupa di produrre filtri naturali per garantire acqua potabile a scuole, famiglie e comunità locali, a cui è affiancata un’opera di sensibilizzazione riguardo al rischio di malattie provenienti dall’uso di acqua impura, come diarrea, tifo e colera. Inoltre, ho partecipato, insieme al team dei fondatori, alla stesura di un piano di sviluppo per la loro impresa sociale, affinché essa possa avere un impatto positivo concreto sulla vita delle persone. Tutto ciò, seguendo il principio fondamentale della libera responsabilità di SINA, dove chiunque può contribuire allo sviluppo e al bene degli altri secondo i propri interessi e le proprie competenze.

Partire è andare a scoprire il mondo, ma anche e soprattutto se stessi; è mettersi alla prova guardando avanti, per crescere e arricchirsi, per sentirsi vivi. In un mondo come quello che ho scoperto, ad arricchire l’esperienza sono le persone che incontri, i rapporti forti e sinceri che si stringono, le azioni che si fanno con loro e per loro, la possibilità di scoprire la loro cultura e di regalarsi sorrisi.”

Andrea